Passeggiare col naso all’insù per le vie di Alberobello

Alberobello Puglia

Avete un paio di giorni liberi e desiderate fuggire dalla routine cittadina? Allora non vi resta che programmare un viaggio breve che vi ricarichi le batteria e vi offra una boccata di ossigeno. Il primo problema da affrontare è scegliere la meta. Con 2/3 ore di volo si possono raggiungere tantissimi luoghi, ma il consiglio che vi voglio dare è di “esplorare” per prima i posti più vicino a voi. Sì, perché a due passi da casa vostra, metaforicamente parlando, di sicuro c’è un posto bellissimo e di cui magari ignorate l’esistenza. Io, mio marito e mia figlia, poco tempo fa abbiamo deciso di andare in Puglia. Destinazione Alberobello e dintorni. Abbiamo soggiornato in un bellissimo Resort composto da tanti trulli mono e bilocali. Questo ha sicuramente contribuito a rendere ancora più magico questo viaggio. Appena arrivati lo stupore è stato grande….

Ovunque si dirigesse il mio sguardo si scorgevano solo trulli, mi sono sentita catapultata in un altro mondo. Era come trovarsi in una dimensione fantastica, come passeggiare  nel villaggio dei puffi, con la differenza che le case erano a forma di trullo piuttosto che a forma di fungo.

Inutile dire che di cose da vedere ce ne sono tante: il Trullo Sovrano, il Trullo Siamese, la Chiesa a Trullo di Sant’Antonio, il Museo del Trullo. Ma anche solo passeggiare per le vie del borgo con il naso all’insù per ammirare quei buffi tetti grigi, è un’esperienza unica. Passeggiando si odono una babele di lingue e dialetti: turisti francesi, inglesi, tedeschi e giapponesi si mischiano a calabresi, campani, siciliani e pugliesi. Dovunque ci si fermi a mangiare non si sbaglia: la buona cucina, il buon vino e la cortesia degli abitanti del luogo la fanno da padrona. Ce n’è per tutti i gusti: il ristorante tipico, quello prettamente turistico, quello con una cucina più ricercata o con prodotti a km zero. Ma sapete qual è la cosa che non potete non fare prima del vostro rientro? Una romantica passeggiata nel rione residenziale di Alberobello, lontani dai negozi di souvenir, dal rumore assordante dei turisti, dai bambini che suonano il fischietto di bambù appena comprato, ed immersi nella bellezza che questa città offre. Fatelo al calare del sole, quando il cielo si tinge di sfumature che vanno dal rosso all’arancio. Raggiungete un belvedere e ammirate in silenzio lo spettacolo che la natura vi offre. Inspirate e scacciate dalla vostra testa ogni pensiero. Non provate un senso di pace solo a pensarci? Sì? E allora non vi resta che fare le valigie e a partire.  La sorprendente  e accogliente terra di Puglia vi aspetta.

Lascia un commento

La Bibi Blog close[x]
Per accedere ai contenuti clicca su MI PIACE